AlmaLaurea, i laureati in Italia guadagnano meno e non trovano lavoro

studentiL’edizione numero 19 del rapporto è stata redatta con indagini svolte in 71 università sulle 74 iscritte al Consorzio AlmaLaurea che hanno permesso di misurare la formazione di 270mila laureati nel 2016, tra i quali 156mila di primo livello, 79mila nei percorsi magistrali di due anni e 34mila laureati a ciclo unico.

Un rapporto che fotografa, confrontandola con le precedenti edizioni, una situazione lievemente migliorata per quanto riguarda il tasso di occupazione, aumentato del 2% circa per le lauree triennali e di un punto percentuale per quelle magistrali biennali. Una condizione che il report saluta come uno dei segnali “modesti, che attendono conferma nei prossimi anni, ma che lasciano la speranza per un futuro più roseo” .

Leggi l’articolo su wired.it