Start Up

Startup, 500 imprese create online nel 2017: Lombardia in pole

startups

Aumentano le startup innovative “create” on line. A un anno dal suo lancio ufficiale, avvenuto il 20 luglio 2016, la nuova modalità semplificata, gratuita e digitale per costituire startup innovative in forma di srl ha ormai conosciuto una significativa diffusione tra gli imprenditori hi-tech italiani. Al 30 giugno 2017 – rileva l’ultimo report trimestrale del Mise…

Leggi tutto

Startup: in Italia investimenti al palo

startups

L’Italia non investe in startup, il mercato degli investimenti non cresce. Nei primi sei mesi del 2017 sono stati investiti 75,3 milioni in imprese innovative italiane. Il dato, calcolato dall’agenzia Agi e che include i 936 mila euro raccolti dalle cinque principali campagne di equity crowdfunding chiuse con successo, è in calo del 13% rispetto…

Leggi tutto

Startup del food: solo l’11% è made in Italy

Utilizzano software, Big data e Internet of things per monitorare gli allevamenti, ma anche per tracciare la qualità degli alimenti e la sostenibilità delle produzioni. Sono le 182 startup del settore foodtech censite dallo studio, condotto su scala mondiale, dall’Osservatorio Smart AgriFood del Politecnico di Milano e dall’Università degli studi di Brescia. I dati descrivono…

Leggi tutto

Startup: Smart&Start Italia rifinanziato con 95 milioni di euro

Startup

Nei primi tre mesi del 2017, le startup innovative iscritte al Registro delle Imprese hanno superato le 6.880 unità. Rispetto all’anno precedente (31 marzo 2016), si legge in una nota del Ministero dello Sviluppo economico, queste imprese danno lavoro a 9.000 persone in più (+34,7%), fatturano in media il 5,4% in più e il valore…

Leggi tutto

Verso le 7000 startup innovative in Italia. Il 13,5% fondate da donne

startups

Fino ad oggi la maggioranza degli startupper è sempre stata maschile, con un’incidenza media delle donne a livello europeo pari al 14, 6%. Uno squilibrio che però inizia a ridursi in Svezia, dove il 33,3% delle startupper è donna, nonché in Romania (28,1%) e in Francia (26,7%). L’Italia è più indietro, con un 13,5% di…

Leggi tutto