Le professioni digitali spingono il lavoro: ecco le più richieste del 2018

Le professioni digitali trainano il mercato del lavoro. A scattare la fotografia l’Osservatorio di Antal Italy, multinazionale nell’ambito della ricerca e selezione di personale, secondo cui questo tipo di lavori crescerà del 56% in Italia. Tra le figure più richieste: specialisti in IoT-telematics, IT security e sviluppatori. Le aziende che assumeranno di più sono quelle collocate nel Nord Italia (48%), poi quelle del Centro (36%) e, infine, le aziende presenti nel Sud e nelle Isole (16%).

Tra i profili più ricercati c’è lo specalista IoT. E non a caso. Oggi, in Italia, il mercato IoT vale quasi 3 miliardi e ha registrato una crescita del 40% nel 2017 rispetto all’anno precedente. Oltre la metà del fatturato è stata generata dai contatori intelligenti e dalla diffusione di auto connesse, il resto da sistemi di smart building (18%), smart logistics (9%) e smart home (7%). Questa crescita aumenta naturalmente la caccia agli esperti, esperti che arriveranno a guadagnare nel 2018 – parliamo di retribuzioni annue lorde – dai 25 ai 30 mila euro, se si tratta di posizioni entry level, e dai 35 ai 45 mila euro per i professionisti con qualche anno di esperienza in più. I profili manageriali guadagneranno fino a 70 mila euro.

Nel settore consulenziale l’innovazione tecnologica richiesta dalle aziende continuerà a far crescere la domanda di professionisti in ambito developer. La stima è di +25% rispetto al 2017.

Leggi l’articolo completo su corcom.it