Riparte ANPR: un’unica banca dati nazionale per i cittadini residenti

Dopo mesi di negoziazione, il nuovo contratto tra Ministero dell’Interno e Sogei, la società realizzatrice di ANPR, è giunto finalmente alla fase di firma e il Team per la Trasformazione Digitale ha assunto ufficialmente il ruolo di Program Office.

“Ad oggi le nostre identità sono sparpagliate in 8.000 anagrafi diverse” spiega Mirko Calvaresi, Technical Project Manager del Team per la Trasformazione Digitale dal suo post di Medium – “Ogni Comune gestisce la propria individualmente servendosi di software che comunicano con alcuni sistemi centrali ma non tra di loro – pur rappresentando l’unica fonte certa e autoritativa per tutti quei dati anagrafici quali nascita, residenza e composizione del nucleo famigliare”.

La soluzione per questo problema è ANPR, l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, “un’unica banca dati nazionale nella quale far confluire i dati anagrafici di tutti i residenti in Italia e degli italiani residenti all’estero”, così come era stato spiegato da Diego Piacentini nel suo post programmatico, che definiva ANPR una parte fondamentale del sistema operativo del Paese.

Leggi l’articolo completo su Digitalvoice.it